Sulle spoglie del Bragaglino nasce Morgana

 Era il 1965, quando Luciano Cirri, caporedattore de «Il Borghese», insieme ad altri tre amici giornalisti de «Lo Specchio» e del "Secolo d'Italia", fondava: «Il Bragaglino», in una cantina romana di Vicolo della Campanella 2.
Strada già nota agli appassionati di cinema, in quanto immortalata nel capolavoro di Vittorio De Sica e di Zavattin i: «Ladri di Bicilette». Il nome «Bragagliono», nato per onorare la figura di Anton Giulio Bragaglia, famoso saggista e regista italiano, è stato poi corretto in «Bagaglino», su richiesta degli eredi di quest'ultimo.

Nel cast originale degli attori, già figuravano Oreste Lionello e Pino Caruso , parte della stessa compagnia, poi trasferitasi al Salone Margherita.Gli spettacoli, al Vicolo della Campanella, andarono avanti fino al 1972 ed il glorioso teatro cantina è rimasto in sonno, fino ad oggi, rinascendo dalle proprie ceneri, sotto il nome di «Morgana», grazie all’attuale titolare: Silvia Pagliai, in arte Morgana.v

L'ambientazione interna è davvero singolare, un fusion carico di atmosfera, che va dalle teste di faraoni, appese alle pareti, a drappi liberty, che incorniciano il palchetto interno. Un'atmosfera davvero «Unica», che farà da cornice a rappresentazioni di tutti i tipi: dal burlesque, al teatro vero e proprio.

Dove trovare Morgana

Orari

Aperti dal Mercoledì al Sabato
dalle 21:00 alle 03:00

Contattaci

Prenota

Social

Locale per soli soci
Designed by JCCT